CONCORSI AGENZIA DELLE ENTRATE: 2600 ASSUNZIONI PREVISTE

CONCORSI AGENZIA DELLE ENTRATE: 2600 ASSUNZIONI PREVISTE

CONCORSI AGENZIA DELLE ENTRATE: 2600 ASSUNZIONI PREVISTE

QUANTI E QUALI CONCORSI SARANNO BANDITI?

L’Agenzia delle Entrate ha intenzione di bandire almeno tre procedure selettive per il reclutamento di personale non dirigenziale e due procedure per il reclutamento di dirigenti.

In totale quindi nel triennio 2020/2022 l’Agenzia delle Entrate dovrebbe bandire minimo 5 concorsi pubblici.

QUALI SARANNO I PROFILI NON DIRIGENZIALI MESSI A CONCORSO?

Tra le unità di personale non dirigenziale le figure professionali da selezionare sono diverse: economisti, giuristi, statistici, ingegneri e architetti, geometri.

I CONCORSI SARANNO SOLO PER LAUREATI?

Non è detto, potrebbero esserci anche bandi aperti a diplomati come quello per geometri.

CI SARÀ UN LIMITE DI ETÀ?

No, non dovrebbe esserci

QUANTI SARANNO I POSTI MESSI A CONCORSO?

E’ prevista l’assunzione di circa 300 dirigenti e 2300 unità di personale non dirigenziale.

Si precisa che il numero di unità da selezionare suindicato riguarda le assunzioni già autorizzate o consentite dalla normativa vigente.

Tale numero potrà subire variazioni in aumento, in presenza di nuove norme che potrebbero consentire all’Agenzia delle Entrate di reclutare unità di personale in aggiunta alle assunzioni già autorizzate.

DOVE SARANNO I POSTI?

Dovrebbero riguardare sedi dell’Agenzia delle Entrate sparse per tutta l’Italia.

QUANTI SARANNO I POTENZIALI CANDIDATI?

Si stima che tra le diverse procedure concorsuali si arriverà a una platea di 300.000 candidati.

COME SARANNO ARTICOLATI I CONCORSI?

Le procedure di selezione possono prevedere le seguenti fasi:

  • prova oggettiva attitudinale volta a misurare alcune competenze trasversali attraverso la somministrazione di un test;
  • prova oggettiva tecnico-professionale, volta a misurare le conoscenze tecniche dei candidati nelle materie previste dai relativi bandi di concorso attraverso la somministrazione di una serie di quesiti a risposta multipla;
  • tirocinio teorico-pratico integrato da una prova finale orale.

Per le procedure di reclutamento di personale non dirigenziale sono di norma previste entrambe le suddette prove. Alla prima prova sono ammessi a partecipare tutti i candidati. Alla seconda prova sono ammessi esclusivamente i candidati che rientrano in graduatoria nel limite massimo di tre o cinque volte il numero dei posti da coprire nella sede per la quale concorrono, in base a quanto specificatamente previsto da ciascun bando.

QUALI SONO LE MATERIE PREVISTE PER LA PROVA OGGETTIVA ATTITUDINALE?

A partire dal 2015 le prove dei Concorsi Agenzia delle Entrate sono diventate molto difficili, dato che prevedono diversi argomenti per la verifica di molteplici abilità e capacità dei candidati.

Le materie della prova possono essere così categorizzate:

  • Logica verbale, con sinonimi, contrari, associazioni di parole; significati di termini e modi di dire; serie di termini; analogie verbali; Ragionamento verbale con coppie di parole; anagrammi; termini e frasi da completare; comprensione di brani;
  • Logica matematica con serie numeriche, alfabetiche, alfanumeriche; abbinamenti lettere/numeri; equazioni simboliche; aritmetica, algebra, problem solving; calcolo delle percentuali e delle probabilità; Configurazioni geometriche con logica numerica; Ragionamento numerico-deduttivo; grafici e tabelle;
  • Materie deduttive e visive, che comprendonorelazioni di ordine e grandezza; brani con relazioni d’ordine; deduzioni semplici; negazioni; condizione sufficiente / necessaria / necessaria e sufficiente; sillogismi; relazioni insiemistiche; capacita visiva, di attenzione e precisione; ragionamento geometrico/spaziale; serie e analogie figurali.

Close